Un pulmino di ricordi

album battesimoAlzi la mano chi si ricorda dell’allestimento che ho fatto nel Luglio scorso per il Battesimo di Samuele! Se per caso qualcuno volesse rivederlo può trovarlo nell’articolo intitolato “Tutti a bordo”. Oggi vi mostro l’ultimo lavoro realizzato per questo splendido piccolino, l’album che conserverà le fotografie e i bigliettini di auguri che ha ricevuto in occasione del Battesimo.
album samueleCreare gli album è una passione che ho scoperto relativamente da poco: ho ancora tanto da imparare ma amo sperimentare e mi da una soddisfazione incredibile cucire le pagine a mano fino ad ottenere – da tanti fogli separati – un oggetto funzionale e piacevole da completare e da sfogliare. Questa inoltre è stata una occasione fantastica per avventurarmi nell’uso della stoffa e per provare a tagliarla con il plotter e la lama apposita.
album battesimo dettagliPrima di tagliare la stoffa è sufficiente stirarla sulla teletta termoadesiva affinchè rimanga ben tesa. Per incollare i singoli pezzi e formare così un pulmino abbinato a tutti i decori del Battesimo e alle bomboniere, ho utilizzato una colla spray. Nel mio cassetto ci sono colle di ogni genere: liquida, gel, bianca, trasparente, a freddo, a caldo, con applicatore grande, medio o piccolo… ma anche la colla più indicata per il tessuto deve essere assolutamente provata prima in un angolino nascosto perché l’errore è sempre in agguato e rovinare irrimediabilmente una copertina dopo averla già decorata quasi del tutto è davvero fastidioso!album battesimoAll’interno dell’album ho creato 4 fascicoli, ognuno dei quali composto da 5 coppie di fogli per un totale di 40 pagine da riempire di foto, bigliettini e ricordi della giornata del Battesimo. Ogni pagina è stata decorata con il logo che fin dall’inizio ha caratterizzato l’evento. Vi ringrazio tanto per aver apprezzato gli altri lavori creati per il Battesimo di Samuele, spero che anche quest’ultimo vi piaccia e vi do appuntamento a prestissimo con nuove foto e nuovi lavori con le mani in carta.

Precedente Un 2015 di creatività Successivo Bags are a girl's best friends